Contenuto principale

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nell'articolazione "Servizi di sala e di vendita", il diplomato è in grado di svolgere attività operative e gestionali in relazione all'amministrazione, produzione, organizzazione, erogazione e vendita di prodotti e servizi enogastronomici; interpretare lo sviluppo delle filiere enogastronomiche per adeguare la produzione e la vendita in relazione alla richiesta dei mercati e della clientela, valorizzando i prodotti tipici.

A conclusione del percorso quinquennale, i diplomati nelle relative articolazioni "Servizi di sala e di vendita", conseguono i risultati di apprendimento specificati in termini di competenze.

1.  Controllare e utilizzare gli alimenti e le bevande sotto il profilo organolettico, merceologico, chimico-fisico,
nutrizionale e gastronomico.

2.  Predisporre menu coerenti con il contesto e le esigenze della clientela, anche in relazione a specifiche necessità
dietologiche.

3.  Adeguare e organizzare la produzione e la vendita in relazione alla domanda dei mercati, valorizzando i prodotti
tipici.

                   Quadro orario "SERVIZI DI SALA E DI VENDITA"

DISCIPLINE

ANNO

 

3^

4^

5^

AREA COMUNE

     

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

Lingua inglese

3

3

3

Storia

2

2

2

Matematica

3

3

3

Scienze motorie e sportive

2

2

2

RC o attività alternative

1

1

1

AREA DI INDIRIZZO

     

Seconda lingua straniera

3

3

3

Scienza e cultura dell'alimentazione

4

3

3

di cui in compresenza

2 *

Diritto e tecniche amministrative della
struttura ricettiva

4

5

5

Laboratorio di servizi
enogastronomici - settore cucina

 

2**

2**

Laboratorio di servizi
enogastronomici - settore sala e vendita

6**

4**

4**

Totale ore

32

32

32

  

* L'attività didattica di laboratorio caratterizza l'area di indirizzo dei percorsi degli istituti professionali; le ore indicate con asterisco sono riferite solo alle attività di laboratorio che prevedono la compresenza degli insegnanti tecnico-pratici.

Le istituzioni scolastiche, nell'ambito della loro autonomia didattica e organizzativa, programmano le ore di compresenza nell'ambito del complessivo triennio sulla base del relativo monte-ore.

** Insegnamento affidato al docente tecnico-pratico.